Vincenziane

San Vincenzo diceva:

“La Carità è superiore a tutte le regole, e tutto deve riferirsi ad essa”.

“Il servizio dei poveri deve essere preferito a tutto. Non ci devono essere ritardi.”

I Gruppi di Volontariato Vincenziano (GVV) nascono nel 1617 da un’intuizione e realizzazione di San Vincenzo de’ Paoli che istituì gruppi di laici pronti a testimoniare la carità evangelica avendo rapporto diretto con le persone bisognose con l’intento di riscattarli dalla loro condizione di necessità materiale e/o spirituale, in modo da recuperarli alla dignità personale e al rapporto con Dio. Non è, quindi, mero assistenzialismo ma accompagnamento all’incontro con sé stessi e con Cristo.

Nella nostra Parrocchia il gruppo è presente fin da quando essa è nata e si occupa di varie situazioni di disagio. Nello specifico abbiamo come carisma l’ascolto, anche con visite domiciliari, e l’assistenza alimentare. Ogni sabato dalle 09,30 alle 11,30 consegniamo viveri di prima necessità a persone senza fissa dimora, singoli o famiglie in difficoltà stanzianti sul territorio parrocchiale.

Nello stesso orario, inoltre, è aperto il Centro d’Ascolto. In questi incontri con chi ci contatta offriamo supporto umano e varie vie di accompagnamento riguardo problematiche burocratiche assistenziali o indirizzamento verso Centri dedicati, come ad es. per i rom, i senza fissa dimora, mense, il nostro centro dentistico ed odontoiatrico, i nostri servizi di docce e abbigliamento, ecc…

Forniamo anche un servizio di primo ascolto decentrato per indirizzare al Centro d’Ascolto Vincenziano della Sede Centrale che da settembre 2021 sarà attivo per problematiche di violenza, disagi familiari, dipendenze di vario genere, fornendo l’ausilio di professionisti come psicologi, avvocati, dimore protette in casi di violenze.

Noi volontari ci incontriamo orientativamente ogni primo lunedì del mese, di mattina. Si prega insieme e si fa il punto della situazione, cercando di provvedere alle vare difficoltà che i nostri assistiti di volta in volta ci espongono.

Ogni mese ognuno di noi contribuisce con un’autotassazione economica spontanea e segreta per l’acquisto dei beni alimentari. Tre volte l’anno (Avvento, Quaresima e Festa Patronale) il gruppo fa una bancarella di dolci e artigianato per sovvenzionarsi. Altro modo è ‘aiuto diretto dei tanti parrocchiani che generosamente contribuiscono al nostro Servizio portando spontaneamente in parrocchia generi alimentari non deperibili per il nostro piccolo magazzino. Una volta all’anno veniamo sostenuti anche dalla Raccolta del Banco Alimentare nei supermercati che danno la loro disponibilità.

Per chiunque volesse incontrarci per conoscere meglio il nostro carisma, offrire il proprio sostegno umano o professionale o avesse bisogno d’aiuto può trovarci ogni sabato in Parrocchia dalle 09,30 alle 11,00.